Proiezione da soffitto

Per una proiezione in una stanza luminosa, la norma DIN19045 specifica che la luminanza dell’immagine visualizzata deve essere almeno 5 volte superiore alla luce ambientale (differenza di luminosità). Il grafico mostra che in base alle esigenze, si consiglia una differenza di luminosità significativamente maggiore.

La luminosità ambientale (sulla superficie di proiezione) deve essere misurata con un luxmetro. Una sala conferenze buia ha circa 100-150 lux, un ufficio normalmente illuminato circa 300-400 lux e più di 500 lux sono misurati all’aperto/alla luce del giorno.

-> Quanto dovrebbe essere grande la proiezione?

I produttori di videoproiettori specificano l’emissione luminosa dei loro proiettori in ANSI lumen: per dirla semplicemente, questo valore corrisponde alla luminosità in lux per metro quadrato. Se l’immagine viene ingrandita, la luminosità viene ridotta.

Una superficie di proiezione di 3 m. x 2,25 m. corrisponde a 6,75 mq. Con un proiettore da 4.000 ANSI lumen, otteniamo un valore di circa 593 lux.

-> Formula di calcolo per la proiezione da soffitto

Luminosità ambiente (in lux)
x superficie di proiezione (in m²)
x 5 (per la proiezione della stanza luminosa)
= resa luminosa richiesta (in ANSI lumen)

Esempio di una classica situazione in una sala conferenze:

Luminosità ambiente nella sala conferenze buia misurata sullo schermo = 110 lux
Dimensioni dello schermo 2,5 x 1,9 m = 4,75 mq
×5
= 2.612 ANSI lumen