Torna indietro

Extender Video

  • Extender Video
  • Extender Video
  • Extender Video
  • Extender Video
  • Extender Video
  • Extender Video

Quando è necessario trasportare i segnali video su lunghe distanze, il solo cavo in rame non è sufficiente e a seconda che il segnale di analogico o digitale i limiti di tale lunghezze possono variare sensibilmente. Ad esempio utilizzando un cavo digitale in rame (HDMI, DVI o DisplayPort) di qualità standard, non è possibile superare la lunghezza massima di 9/10 metri. Ciò nonostante gli installatori hanno iniziato ad utilizzare queste tecnologie anche per tratte più brevi, perchè l’utilizzo del cavo di rete è più economico e semplice da inserire nei corrugati e nelle canaline.

Gli extender (o media converter) aiutano a superare questi limiti convertendo il segnale video in un segnale dati che può essere trasportato sul tipico cavo di rete, su cavo coassiale o su fibra ottica, raggiungendo distanze che variano da un minimo di 70 metri fino a qualche kilometro nel caso della fibra ottica.

Tipicamente, i dispositivi extender sono dei kit composti da un trasmettitore e un ricevitore; il trasmettitore riceve il segnale video dal dispositivo sorgente e lo converte in un segnale dati che viaggia fino al ricevitore, il quale si occupa della conversione opposta offrendo in uscita il segnale video che andrà ad alimentare il dispositivo di visualizzazione (display, TV, proiettore, ecc.).

Un consorzio di produttori del settore video, ha recentemente creato un protocollo di trasmissione standard per l’estensione dei segnali video digitali chiamato HDBaseT che ha permesso l’interoperabilità tra dispositivi di marche diverse e la possibilità di incorporare il ricevitore direttamente nei monitor professionali di grande formato e nei proiettori. Il crescente utilizzo di dispositivi interattivi e multimediali come le LIM ha portato alla necessità di estendere anche i segnali USB con kit extender simili.

Richiedi informazioni