La scansione progressiva si riferisce a una tecnica utilizzata nella costruzione delle immagini per monitor, televisori, proiettori e altri dispositivi di visualizzazione in cui, a differenza del processo interlacciato (vedi anche la spiegazione dei termini interlacciamento e de-interlacciamento) – non vengono inviati semi-quadri interlacciati, ma quadri (fotogrammi) interi reali.

Di conseguenza, l’immagine appare più nitida e stabile e lo sfarfallio delle linee che costruiscono le immagini viene completamente eliminato. I dispositivi di visualizzazione richiedono un ingresso analogico VGA o YPbPr (component video) o una connessione digitale DVI, HDMI e DisplayPort per trasportare questo segnale.