Touch InfrarossiTecnologie Tattili

Display touch con tecnologia a infrarossi

Attualmente, la tecnologia a infrarossi viene utilizzata prevalentemente nelle soluzioni di display interattivi per aule didattiche o sale riunioni. Nella cornice del display risiedono e sono allineati i diodi emettitori di luce IR e i ricevitori IR opposti. La superficie tattile viene così ricoperta da una griglia di luce infrarossa. Quando si tocca la superficie, la luce dei singoli diodi IR viene interrotta e il sistema può determinare le coordinate del punto attivato. A causa della possibile ridotta profondità costruttiva e della semplicità del sistema, la tecnologia a infrarossi viene utilizzata principalmente per soluzioni di display touch di grandi dimensioni.

Display touch capacitivi

In questo caso le superfici tattili sono ricoperte da strati trasparenti. Una tensione uniforme viene applicata sulla superficie dello strato trasmettitore che funge da antenna. Quando viene toccato, si verifica una scarica, che può essere determinata come un punto. I display tattili capacitivi possono essere azionati solo con un dito nudo o una penna conduttiva, altrimenti non si verificano le scariche che danno origine alla coordinata del tocco. Esempi di display touch capacitivi sono i dispositivi mobili di uso comune come iPhone e iPad di Apple, Samsung Galaxy, ecc. Questa tecnologia applicata a display di dimensioni maggiori, favorisce il loro utilizzo in ambito Digital Signage per creare delle postazioni self-kiosk, ovvero dei punti di consultazione auto-gestiti da parte dell’utente.

Display touch resistivi

Nei display touch resistivi, due strati sulla superficie touch sono collegati mediante pressione (usando un dito o uno stilo). Alla pressione i due strati si incontrano e viene generata una resistenza elettrica che serve a determinare la posizione. Lo svantaggio principale con questa tecnologia è che lo strato superiore può rovinarsi, a causa dell’usura nel tempo. Esempi di display touch resistivi sono i sistemi per la gestione delle ordinazioni usati dai camerieri di ristoranti  e locali, chioschi touch, palmari, sistemi di navigazione, ecc.

Display touch induttivi

I display touch induttivi funzionano grazie a campi magnetici e bobine. La soluzione touch è controllata con una penna speciale in cui è installata una bobina. Il vantaggio, utilizzandola nei tablet PC, è che il resto della mano non influisce sul touchscreen.

Display touch con tecnologia Laser Light Plane (LLP)

Anche con la tecnologia LLP la superficie touch è ricoperta di luce infrarossa. Contrariamente alla tecnologia sopra menzionata, tuttavia, le telecamere catturano questa griglia IR e possono determinare i punti di contatto se la luce viene interrotta. Con la tecnica LLP è possibile determinare contemporaneamente molti punti di contatto. Viene quindi utilizzato principalmente nelle soluzioni multi-touch.

Per maggiori informazioni vedi la voce “Touchscreen