calcolo dimensione display

Per calcolare la dimensione corretta di visualizzazione di un’immagine è bene tener presente che la distanza dello spettatore più vicino deve essere di almeno 1,5 volte la larghezza dell’immagine, mentre la distanza dello spettatore più lontano dovrebbe essere di max. 6 volte la larghezza dell’immagine.

Ecco qualche esempio:
Per uno schermo da 58” (diagonale) = circa 1,3 m di larghezza effettiva dell’immagine
Distanza dello spettatore più vicino è di almeno 1,3 m x fattore 1,5 = 1,95 m
Distanza dello spettatore più lontano è di massimo 1,3 m x fattore 6 = 7,8 m

Calcolo con posti a sedere di distanza conosciuta = da 2,5 a 6 m dallo schermo
Distanza della 1^ prima fila di sedute dalla superficie di visualizzazione = 2,5 m
→ 2,5 m / 1,5 = 1,67 m = larghezza massima della superficie di visualizzazione
Distanza dell’ultima fila di sedute dalla superficie di proiezione = 6 m
→ 6,00 m / 6 = 1 m = larghezza minima della superficie di visualizzazione
In questo esempio, è possibile utilizzare display da 50” (circa 1,1 m di larghezza) a 70” (circa 1,6 m di larghezza).

Nota: risoluzione e dimensione del carattere (font)
A seconda delle condizioni ambientali, l’occhio umano rileva punti di 1 mm di dimensione da circa 3 m di distanza.
Inoltre, bisogna tenere in considerazione che i punti si uniscono.
Di norma i display pubblici hanno una risoluzione WXGA o Full-HD: pertanto bisogna tenere in considerazione l’importanza della dimensione del carattere (font) in base alla distanza di visione. Nello schema di Panasonic in alto puoi vedere una panoramica semplificata delle dimensioni dei caratteri leggibili a seconda della distanza e delle dimensioni del display.

Vuoi un aiuto per scegliere gli schermi per la tua videoproiezione? Contattaci.